Cecilia Campolonghi Photography | Newborn
15415
page-template-default,page,page-id-15415,page-child,parent-pageid-15403,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1400,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Newborn

Questo tipo di servizio è molto particolare e delicato, come i suoi protagonisti.
Trattandosi di scatti ad un bimbo appena nato va effettuato nei suoi primi 15 giorni di vita.
Tempistiche dettate dal fatto che i bambini in questo periodo della loro vita dormono in un modo più tranquillo e profondo, mantenendo alcune delle stesse pose che erano soliti assumere nel grembo materno. Uno degli aspetti più tipici di questi servizi.
Immagino benissimo che si tratti, per i neogenitori e per tutta la famiglia di un momento nuovo, speciale e delicato, in cui può essere difficile porsi anche, tra le tante cose da fare, l’idea di un servizio fotografico. Ma, parlandovi per esperienza personale e professionale, vi garantisco che le foto realizzate in questi giorni saranno un ricordo davvero prezioso, che vi accompagnerà sempre.
Nel primo anno di vita i bambini crescono in maniera velocissima, cambiando quasi da un giorno all’altro. Faticherete a ricordare quanto fosse piccolo, fragile e meraviglioso il vostro bambino nei suoi primi giorni di vita.

Io vorrei aiutarvi a non dimenticarlo.

Credo sia necessario, da parte di un fotografo professionista, non improvvisarsi in una situazione come questa. Dovrà infatti essere in grado di maneggiare la vostra creatura, il vostro tesoro, in maniera attenta, capace e competente, senza provocare nel piccolo, e in voi, alcuno stress. Il neonato, protagonista assoluto del servizio, ha infatti moltissime esigenze, che bisogna saper trattare.
Per imparare a gestire al meglio questi servizi e ad interagire con dolcezza, attenzione e rispetto con i vostri bambini ho seguito numerosi corsi specializzati. Mi è stato insegnato come prendere un bambino nel modo corretto, come guidarlo ad assumere, con estrema delicatezza, le pose migliori (per la resa fotografica), in cui lui possa sentirsi comunque a suo agio. Ho imparato a tranquillizzarlo, facendo sì che il servizio riesca nel 99 per cento dei casi con il bimbo che dorme,
serenamente.
Appena arrivati in studio cercherò di stabilire un contatto con il vostro bambino prendendolo in braccio, rilassandolo e provando ad addormentarlo.
Fotograferò prima lui, con una serie di primi piani, poi lui con voi.
Per questo servizio così particolare è fondamentale non solo essere un buon fotografo, ma saper anche essere attenti alle esigenze del nostro piccolo modello, in modo che questa sia per tutti un’esperienza da ricordare.